Teletrasporto“ all’Ethereum 2.0

Teletrasporto“ all’Ethereum 2.0 con questo nuovo pool di ETH in palo

Un nuovo pool di Curve Finance dovrebbe rendere più facile il supporto all’Ethereum 2.0 e continuare ad utilizzare DeFi costruito su Ethereum1.

  • Lido è una „soluzione di picchettamento“ che offre alle persone gettoni sintetici, stETH, quando puntano all’Ethereum 2.0.
  • Gli stETH non sono ancora integrati su alcuni protocolli DeFi.
  • Pertanto, Curve Finance, ha creato un modo per consentire alle persone di passare facilmente da stETH a ETH.

L’aggiornamento dalla rete esistente dell’Ethereum alla blockchain dell’Ethereum 2.0 è stato molto anticipato in quanto promette di Bitcoin Trader ridurre la congestione della rete e di ridurre i costi. Ma è arrivato con un grande avvertimento: mentre gli utenti dell’Ethereum hanno dovuto bloccare o „puntellare“ i gettoni dell’ETH in un contratto intelligente prima che la rete potesse essere lanciata, quei gettoni non possono essere spostati fino ai successivi aggiornamenti del protocollo.

Un’innovazione appena lanciata da Curve Finance, tuttavia, mira a rendere più facile per i titolari di ETH sostenere contemporaneamente la neonata rete di proof-of-stake rimanendo liquidi.

Un’incredibile somma di 2 miliardi di dollari è ora puntata sull’Ethereum 2.0

Il protocollo di picchettamento dell’Ethereum 2.0 detiene ora oltre 2,2 milioni di ETH, come mostrano i dati del sito di analisi a catena Dune Analytics. L’importo vale oltre 2,3 miliardi di dollari all’Ethereum…

Il punto di partenza è il servizio di picchettamento del Lido, lanciato ad ottobre. Esso ha permesso alle persone di scommettere sull’ETH e di ricevere in cambio un patrimonio di pari valore, in modo da poter essenzialmente scommettere sull’ETH e utilizzarlo anch’esso.

Il Lido ha anche raccolto 2 milioni di dollari di finanziamenti a dicembre da società di venture capital e sviluppatori DeFi, tra cui Stani Kulechov del protocollo di prestito Aave e Kain Warwick del protocollo derivati Synthetix.

Un problema: mentre stETH corrisponde al valore dell’ETH nativo, non tutti i protocolli sono impostati per gestire il nuovo asset, quindi i possessori di stETH non possono sempre utilizzare la crescente lista di applicazioni finanziarie decentralizzate per i protocolli finanziari automatizzati Ethereum che possono emettere prestiti, scambiare tra i beni digitali e fornire interessi sui depositi.

  • Le prime 5 notizie e funzionalità criptate nella vostra casella di posta in arrivo ogni giorno.
  • Ottieni Daily Digest per il meglio di Decrypt. Notizie, caratteristiche originali e altro ancora.

Così Curve Finance, nota per i suoi swap convenienti tra le monete stabili in dollari e altri asset simili, ha annunciato oggi il lancio di un nuovo „pool di trading“ tra ETH nativi e stETH. Il pool permetterà agli utenti di scambiare tra i due asset digitali con uno slittamento minimo del prezzo.

Ciò significa che i possessori di stETH potranno scambiare gli ETH per entrare oggi nell’azione DeFi, per poi passare nuovamente a stETH per rivendicare il loro ETH in palio e le eventuali ricompense maturate quando la prossima versione di Eth2 sarà rilasciata, ogni qualvolta ciò sia possibile.

Finalmente il pool di ETH stakeed (con @lidofinance) è in piedi! Teletrasportarsi tra ETH1 e ETH2 in qualsiasi momentohttps://t.co/AY6qE8ZQYZ

– Curve Finance (@CurveFinance) 5 gennaio 2021

Questa e altre innovazioni non possono aver danneggiato la spinta di Eth2 verso i 2 miliardi di dollari di quota Ether.

Il nuovo pool Curve è un gradito passo avanti per chi vuole sostenere lo sviluppo continuo dell’ecosistema dell’Etereum, sfruttando al contempo i protocolli DeFi che lo utilizzano oggi. La rapida integrazione del nuovo asset stETH nell’esistente protocollo Curve DeFi dimostra la crescente potenza dell’effetto rete dell’Ethereum e il notevole livello di sviluppo coordinato dei protocolli decentralizzati che possono raggiungere.