Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak fa causa a YouTube per aver permesso le truffe bitcoin che usano falsamente il suo nome

Il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, ha citato in giudizio il gigante della video-sharing su YouTube e la sua società madre Google per aver presumibilmente permesso le truffe a tradimento di bitcoin sulla piattaforma che usa il suo nome.

Il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, ha citato in giudizio il gigante della condivisione di video su YouTube per aver presumibilmente permesso le truffe a tradimento di Bitcoin Code sulla piattaforma che usa il suo nome.
Il co-fondatore di Apple Steve Wozniak è tra i 18 querelanti che hanno presentato la causa martedì, che chiede il risarcimento dei danni punitivi, un processo con giuria, e chiede la piattaforma di condivisione video per rimuovere tutte le truffe e le promozioni bitcoin giveaway utilizzando il nome e la somiglianza di Wozniak.

La causa ha dichiarato che il gigante della video-sharing su YouTube ha ospitato, promosso e beneficiato direttamente delle truffe a premio bitcoin. La causa ha elogiato Twitter per aver agito „in modo rapido e deciso“ per chiudere gli account dannosi e „proteggere i suoi utenti dalla truffa“.

„Le truffe bitcoin utilizzano falsamente immagini e video del querelante Steve Wozniak“

La denuncia presentata alla Corte Superiore dello Stato della California nella contea di San Mateo affermava che YouTube presentava un flusso costante di video di truffa e promozioni che utilizzavano falsamente immagini e video del querelante Steve Wozniak.

Queste truffe a tradimento bitcoin che utilizzano immagini di famosi imprenditori tecnologici hanno defraudato gli utenti di YouTube di milioni di dollari“.

I querelanti cercano di recuperare i danni punitivi dalla piattaforma di condivisione video leader mondiale. La causa ha inoltre sostenuto che anche le immagini di altri noti imprenditori, tra cui Bill Gates, Elon Musk e Michael Dell, sono state sfruttate in queste truffe cripto giveaway.

YouTube ha già affrontato le stesse accuse in precedenza

Non è la prima volta che la principale piattaforma di condivisione video al mondo si trova ad affrontare queste accuse. In precedenza, Ripple Labs, insieme all’amministratore delegato Brad Garlinghouse, ha citato in giudizio la piattaforma di condivisione video per non essere riuscita a sorvegliare efficacemente le false truffe di giveaway XRP che stavano causando danni monetari e di reputazione all’azienda basata su blockchain.

YouTube è stato accusato di non aver adottato misure adeguate e di aver rimosso i contenuti che promuovono le truffe criptate. Ironia della sorte, il gigante della condivisione di video ha avuto un’impennata all’inizio di quest’anno quando ha cancellato i canali legittimi basati sulla crittografia.

Secondo gli screenshot allegati alla denuncia, le truffe che coinvolgono il co-fondatore di Apple Wozniak ha detto agli utenti che sta ospitando un evento „BTC giveaway“.